Mostra personale di Emila Sirakova

Fra le pubblicazioni di arte contemporanea che dimostrano l’alta considerazione in cui Step09 è tenuta nel panorama nazionale, c'è anche Kritika che presenterà, presso la Sala del Cenacolo, la mostra UTOPIA CORPORIS. CORPOREITÀ INCARNATE a cura di Emanuele Beluffi e Stefano Mazzoni. La mostra organizzata daKritika esplora il tema del corpo attraverso le opere di quattro artisti di diversa formazione, accumunati dal mezzo espressivo della fotografia declinato secondo differenti modalità. Justyna Górowska (Cracovia, Polonia, 1988; vive e lavora a Cracovia) propone FW-JG, una serie di video-performance che reinterpretano l'immaginario di Francesca Woodman; Giacomo Vanetti (Varese, 1974; vive e lavora fra Milano e Varese) presenta 5 video che traggono spunto dalla sua ricerca fotografica dedicata all'esplorazione di corpi in tensione e inquieto movimento. Giovanni Manzoni Piazzalunga (Cochabamba, Bolivia, 1979; vive e lavora a Milano) ed Emila Sirakova (Sofia, Bulgaria, 1984; vive e lavora a Milano) apporranno su base fotografica due disegni di dimensioni ambientali, derivanti dalle rispettive ricerche sul corpo rinascimentale e su quello onirico. Nel corso di Step09 sarà presentato il catalogo della mostra, edito da Kritika. Kritika è una pubblicazione di arte contemporanea curata da Emanuele Beluffi e Stefano Mazzoni. Contiene testi critici e interviste ma prescinde dall’evento artistico e dalla semplice recensione. É stata fondata a Milano nel maggio 2009 da Emanuele Beluffi e Mihailo Karanovic (NdR)

lunedì 3 ottobre 2011


"Primo Verae" grafite e pastelli su carta oleata, 50 x 56 cm, 2011